DSCF3347.jpg

domenica 1 maggio

ore 18.00

Cantieri Culturali alla Zisa – Spazio Franco

Mutu cu sapi u' jucu

di Giuseppe Provinzano

coreografie di Simona Argentieri

con Federica Aloisio e Roberto Galbo

Ambiente scenico di Petra Trombini

Una produzione Babel con Associazione per la Conservazione delle Tradizioni popolari, Museo Internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino

In collaborazione con Spazio Franco 

 

Mutu cu’ sapi u’ jocu è il terzo capitolo della trilogia P3-coordinate popolari, che declina attraverso i linguaggi contemporanei il patrimonio drammaturgico dell’etnologo siciliano Giuseppe Pitrè. 

In questo lavoro guardiamo agli studi dedicati ai giochi tradizionali e di strada, in un esperimento che nella raccolta dei 400 e più Giochi fanciulleschi di Pitrè pone le radici per una performance multidisciplinare, che unisce due linguaggi agli antipodi come la narrazione di un cunto tradizionale e la danza contemporanea. Attraverso le relazioni fisiche e le dinamiche emotive che ci suggeriscono i giochi, ne restituiamo l'essenza con un movimento del corpo né didascalico né mimico, in una piazza simbolica che è tutte le piazze del mondo, per recuperare il valore del gioco nelle nostre vite, come elemento fondamentale all’incontro tra essere umani.

 

“(..)l’uomo gioca solo quando è uomo nel pieno significato della parola ed è completamente uomo solo quando gioca(..)”