RomeoGiulietta_phSerenaNicoletti7.jpg

sabato 29 maggio

SPETTACOLO

19.00

SPAZIO TRE NAVATE Cantieri Culturali della Zisa

COMPAGNIA ZAPPALA’ DANZA

Romeo e Giulietta

 

Cosa ci fa sentire sfocati? Tecnicamente, la sfocatura è una questione di distanza, la distanza tra il centro focale dell’obiettivo e l’oggetto inquadrato.

Riportando tutto ai due amanti di Verona ci sentiamo sfocati quando percepiamo che la distanza tra noi e il mondo, tra noi e l’amato non è quella giusta.

 

Nella versione 1.1 il coreografo ha spostato la propria messa a fuoco, concentrandola più che sulla coppia di innamorati, sulla loro individualità di esseri che vivono un disagio sociale. Nelle vicissitudini scespiriane si arriva all’amore sublimato dalla morte, la versione 1.1 vuole ribellarsi ad un tempo storico dove la pulsione di morte è sublimata solo da sé stessa e contrapporle passione e rispetto nei confronti della vita.

Una riproposizione di Romeo e Giulietta che non vuole “parlare” d’amore ma essere un atto d’amore verso la vita.